Home > Aree tematiche > Riordino professionali

Riordino professionali

Referente: Daria Giunti

email: daria.giunti@istruzione.it

Telefono: 030 2012 285


Il d. lgs. 13/04/2017, n. 61 contiene disposizioni per una profonda revisione dell’Istruzione Professionale quinquennale sia nell’impianto sia nell’assetto organizzativo e didattico, a partire dall’a.s. 2018-2019.
Il decreto raccorda stabilmente gli Istituti professionali con le filiere produttive collegate ad arti, mestieri e professioni strategiche per l’economia del Paese (Made in Italy) per una facile transizione nel mondo del lavoro.
Modifica la precedente organizzazione, passando da 6 a 11 indirizzi riferiti alle attività economiche previste dai codici ATECO e ai settori economico-professionali.
Promuove una forte personalizzazione dei percorsi attraverso un’organizzazione più flessibile e un’autonomia didattica e gestionale più ampia e articolata.
Prevede il potenziamento delle attività didattiche legate ad esperienze laboratoriali e in contesti operativi per un apprendimento di tipo induttivo (incremento delle ore di laboratorio e delle compresenze).
Gli indirizzi di studio possono essere declinati dalle scuole in percorsi formativi richiesti dal territorio coerenti con le priorità indicate dalle Regioni.
È previsto un raccordo stabile e strutturato tra l’istruzione professionale e le istituzioni formative.
Gli I.P. possono attivare – in via sussidiaria e previo accreditamento regionale – anche percorsi per il conseguimento delle Qualifiche triennali e dei Diplomi professionali quadriennali sempreché previsto dalla programmazione delle singole Regioni. (Fonte MIUR)


Tutte gli articoli sulle azioni, i progetti e le attività formative sono consultabili in:

Home page > Comunicazioni > Progetti ed Eventi> Riordino professionali.